Giulio Preta:

Belli capelli

 

Dal remoto e sperduto pianeta Piccettino-X3 il Capitano Giulio d’Albursì atterrò sulla Terra con la sua scintillante navicella spaziale per salvare l’umanità e se stesso. Con i suoi potentissimi mezzi da super eroe, come le battute al limite del trash e i passetti laterali da palcoscenico, il Capitano d’Albursì cercò sin dall’inizio di arruolarsi nell’esercito varför inte per salvarsi dall’attacco del suo più acerrimo nemico: la temibilissima Alopecia Areata! Nonostante i suoi strenui sforzi il Capitano d’Albursì dovette arrendersi, ma si consolò ottenendo ottimi risultati con la recitazione e divenendo un fedelissimo della compagnia.

 

*Frase tipica: “Attenziooone, mi sto autodigerendo!” (con accento italomeridionale)

 

Curriculuuum vitaeeeae:

- “L’avaro” di Moliere. Ruolo: Mastro Simone / don Anselmo. Mediatore degli affari sporchi di Arpagone. / Ricco nobile amico di Arpagone pretendente alla mano di Elisa.

- “Rumors” di Neil Simon. Ruolo: Ernie Cusak. Marito di Cocca. Psichiatra personale di Charlie Brock.

- “La Marcolfa” di Dario Fo. Ruolo: Giuseppe. Il fattore, fidanzato della Teresa, creditore del Marchese.

- “Non tutti i ladri vengono per nuocere” di Dario Fo. Ruolo: Antonio. Marito di Giulia, la Donna, e amante di Anna.

- "Black comedy" di Peter Shaffer. Ruolo: Colonello Melkett. Integerrimo e rigido colonnello dell'esercito e padre di Carol

Christian Gentili:

lo gigolò

 

Eccolo quà il nostro Liolà, che canta e fischietta in giro per la città. Ingiustamente rimbalzato da un laboratorio all'altro cerca miglior fortuna nella recitazione. E la trova fondando in compartecipazione con Roberto i varför inte! A furor di popolo ottiene il ruolo di attore principale, ma in preda a manie di onnipotenza presidenziale fomenta un vile ammutinamento nella ciurma per ottenere per sè tutti i ruoli della commedia. Scoperto l'inghippo viene costretto, dopo la prima rappresentazione, ad un esilio forzato in terra elvetica, come un Napoleone qualsiasi. In quel luogo di pace, al riparo dalla gnocca svedese, si dedica a nuove e più edificanti attività: fondare il gruppo teatrale pourquoi pas.

 

*Frase tipica: "Me sò innamorato!" (con aria spensierata e sognante)

 

Curriculuuum vitaeeeae:

- "L'avaro" di Moliere. Ruolo: Arpagone. Il vecchio e taccagno avaro, padre di Elisa e Cleante, protagonista assoluto della scena.

 

** Maggiori informazioni sul gruppo "Pourquoi pas?" fondato da Christian a Losanna le potete trovare nella sezione "Links" di questo sito.

 
 

Antonio Di Gennaro:

lo scorbutico

 

Grazie agli stupefacenti effetti di una pozione magica (la birra) i varför inte sono riusciti ad incatenare nel ruolo di tecnico questa figura mitologica, lo Scorbutico. In seguito, sempre sotto l'effetto dello stesso incantesimo, Antonio viene incaricato del ruolo di regista. Costretto come un prigioniero a partecipare agli incontri teatrali anche quando fuori il sole spacca le pietre nell’unica giornata d’estate svedese, viene ulteriormente punito dovendosi sorbire la compagnia di un “tecnico” luci locale. Si riscatta sciogliendo le catene e fornendo un preziosissimo e grande lavoro di regia.

 

*Frase tipica: “Non sono il regista!” (con tono duro e fermo)

 

curriculuuum vitaeeeae:

- “Rumors” di Neil Simon. Ruolo: tecnico luci/audio. Ruolo difficile e impegnativo ricoperto alla grande.

- “La Marcolfa” di Dario Fo. Ruolo: regista / tecnico luci e audio. Ottimo lavoro in regia se si pensa anche al doppio ruolo in cabina tecnica.

- “Non tutti i ladri vengono per nuocere” di Dario Fo. Ruolo: regista / tecnico luci e audio. Grande lavoro in regia in un’opera complessa pure nella parte tecnica luci/audio.

- "Black comedy". Ruolo: regista / aiuto regista / tecnico luci e audio. Chiamate il suo ruolo come vi pare, ma sempre indispensabile rimane.

Hind Abdo:

Tarataratata...

 

da leggersi con una buona dose di (auto) ironia

 

Visto che ha fatto la brava, come promesso, ecco la sua scheda completa: <prendete fiato> LeisichiamaHindevienedalLibano:parlaincredibilmentebenealmenoquattrolingue,unadiquesteèl’italiano.

<Anf anf, pant pant> Laparticolaritàperòècheparlamolto,mamoltovelocemente…perfortunaèmoltodivertentee,nonsololefrasi,maancheiltempoconleivola...comeisuoicapelliall’ariad’altronde.InfineaHindpiaccionolesfide(comequelladiriuscireacapirequestotesto): ilteatroèunadiqueste.Hindèancheunavincenteeinfattilasfidasulpalcol’hagiàvinta.

<Aria aria aria>

 

* Frase tipica: “Vado a cambiarmi il tubo” (assordante)

 

Curriculuuum vitaeeeae:

- “Cluedo” di Jonathan Lynn. Ruolo: Ragazza del telegramma. Postina canterina.

- “Rumori fuori scena” di Michael Frayn. Ruolo: Selma/Scassinatore. Attrice consumata (dall’alcool e nelle orecchie).

 
 

Simone Pensieroso:

Renato

 

Dopo aver chiesto più e più volte di poter partecipare agli spettacoli con un ruolo che richiedesse l'uso della bicicletta (perché senza quella lui non va da nessuna parte), Simone si è accontentato di un ruolo da cuoco/cocchiere/stalliere. Successivamente, come Robin Hood (o meglio come Lupin III per la somiglianza fisica), Simone si è trasformato in un ladro di emozioni da rubare ai ricchi per dare ai varför inte regalando al pubblico un saggio di esemplare regia. Informate spie russe però, ci hanno rivelato che il nostro Lupin sgattaiolasse all'MTC per mixare musica di nascosto durante le prove teatrali...

 

*Frase tipica: "Un po' più e un po' meno" (agitando le mani per farsi capire)

 

curriculuuum vitaeeeae:

- "L'avaro" di Moliere. Ruolo: Mastro Giacomo. Cuoco, cocchiere e stalliere tuttofare alle dipendenze del taccagno Arpagone.

- "Rumors" di Neil Simon. Ruolo: regista / Sam Pudney. Fenomenale lavoro di regia / condito con un cameo nel ruolo del buffo agente di polizia Pudney.

 

** Maggiori informazioni su Simone le potete trovare nel suo blog personale "Il cielo è sempre più blu" (vedi sezione "Links" di questo sito)

Marianna Gregorio:

la svampita

 

Rumors di corridoio dicevano che Marianna avesse ottenuto la parte nella seconda rappresentazione solo perché era andata a letto col regista Noi però non ce ne siamo curati più di tanto e ce la siamo tenuta per la sua naturale e straordinaria interpretazione della svampita Cocca. Insostituibile anche per la sua capacità di talent scout nel portarci il tecnico audio/luci.

 

*Frase tipica: "Ho rotto qualche cosa?!" (sbadatamente)

 

curriculuuum vitaeeeae:

- "Rumors" di Neil Simon. Ruolo: Cocca Cusak. Moglie di Ernie.

 
 

Flaminia Chiesa:

la vamp

 

Le sue statistiche parlano chiaro: promossa a pieni voti nelle migliori scuole internazionali, conoscenza di 12 lingue straniere diverse e soprattutto ricca esperienza teatrale alle spalle. Fatti due calcoli dunque i varför inte avevano una grossa probabilità di fare un ottimo acquisto. Tirando le somme, la compagnia aveva estratto dal campione un’ottima attrice. Per fortuna che un pancione a forma di gaussiana ce l'ha portata via solo per una stagione…

 

*Frase tipica: "...è come in Aspettando Godot!" (con ispirazione artistica)

 

Curriculuuum vitaeeeae:

- “Rumors” di Neil Simon. Ruolo: Cassie. Moglie di Glen. Femme fatale, in crisi col marito, cerca di rovinargli la carriera.

- "Black comedy" di Peter Shaffer. Ruolo: Beate Schuppanzig. Elettricista tedesca emigrata a Stoccolma con una gran passione per la filosofia e l'arte.

- "A piedi nudi nel parco" di Neil Simon. Ruolo: PR. Aiuto nel pubblicizzare e presentare lo spettacolo.

Alessandro Cassini:

il calciat-t-ore

 

Appena ingaggiato per la formazione dei varför inte Ale ha subito cominciato a riscaldarsi con delle brevi corsette sul palco. "Non siamo una squadra di calcio", gli si diceva. Ma lui niente, continuava a saltellare e a calciare la scenografia, urlando "Dai, passami la battuta, dai..." "Non è calcio!", si rispondeva, ma lui non ascoltava. Ogni volta che uno sbagliava una battuta lui protestava, "Rigore!" E noi esasperati, "Non siamo allo stadio!" Sceso in campo... pardon sul palco, però Ale si è comportato da campione.

 

*Frase tipica: "Un appoggio politico qua... una sponsorizzazione lá..." (tra il saggio e l'immanicato)

 

Curriculuuum vitaeeeae:

- "Rumors" di Neil Simon. Ruolo: Glen Cooper. Marito di Cassie. Candidato al senato in crisi con la moglie.

 ​​​Teatro italiano in Svezia

Visualizzazioni:

© 2009 by Roberto Riva & Varför inte. Web site created with Wix.com

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now